21 Duel

21 Duel

Fusione e condivisione

Dalla lingua alla cucina, passando perfino le danze orientali, la contaminazione tra stili è il linguaggio che si tende sempre di più a parlare nel mondo moderno. Non ne è esente nemmeno il mondo del gambling che ha visto che negli ultimi mesi l’ingresso di una nuova variante nel Blackjack, nata proprio da una contaminazione moto poco “ventuniana” e decisamente più “pokeristica” nella sua versione principe, il Texas Hold’em. È il 21 Duel (duello in italiano). Qui il Banco e  Giocatore hanno due carte comuni messe in bella mostra sul tavolo. Inoltre, le classiche operazioni di Assicurazione, Divisione e Raddoppio non sono previste. Generalmente il 21 Duel è presentato fino a 3 mani in contemporanea ma ovviamente si può giocarne anche e solo sempre una. Il panorama iniziale è subito diverso. A fianco di ogni “puntata antecedente” c’è la collega 2 UP. Si scommette se si otterrà una coppia (x3) o un tris (x20) tra la carta scoperta propria e le due comuni dee banco.

Il Blackjack 21 Duel

Il normale svolgersi del Blakcjack (così come siamo abituati a vederlo) prevede che si effettui la puntata, quindi vengono distribuite le carte. Il banco le ha entrambe coperte. Il giocatore ha una sola carta visibile, e poi ci sono le due comuni. Per ciascuna delle eventuali tre mani bisogna valutare quale delle due comuni sia più conveniente trattenere. Se si ottenesse subito un punteggio alto, è l’ideale. Alla peggio si può tentare la soluzione alternativa del girare la 2° carta. Ma se il punteggio non dovesse essere sufficiente, non si potrà chiedere nessun’altra carta. Come anche nella versione classica il Banco deve sottostare a regole ferree. La carta comune infatti sarà scelta in base a criteri precisi. Come da prassi, deve sempre prendere con 16 o minore e rimanere con 17. Se il banco prende, viene mostrata la sua seconda carta coperta. Inoltre, se il punteggio totale fosse inferiore ai 13 punti, a vincere sarà l’utente a prescindere che abbia un punteggio inferiore. L’importante è che non abbia sballato. La puntata d’invito a quel punto sarà pagata alla pari, pareggio sulla seconda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *